Coronavirus, il bollettino della Protezione civile: 12.839 contagiati, oltre duemila nuovi casi

In tutto ci sono stati 15.113 casi: 1258 i guariti, i deceduti sono 1.016. Il 98% delle vittime ha più di 68 anni

235

In Italia sono al momento 12.839 le persone risultate positive al coronavirus che causa il Covid-19. Ad oggi sono stati 15.113 i casi totali. Lo rende noto la Protezione Civile.
Nel dettaglio i casi attualmente positivi sono 6.896 in Lombardia 1.758 in Emilia-Romagna, 1.297 in Veneto, 554 in Piemonte, 570 nelle Marche, 352 in Toscana, 243 in Liguria, 174 in Campania, 172 nel Lazio, 148 in Friuli Venezia Giulia, 98 in Puglia, 102 nella Provincia autonoma di Trento, 103 nella Provincia autonoma di Bolzano, 111 in Sicilia, 62 in Umbria, 78 in Abruzzo, 39 in Sardegna, 26 in Valle d’Aosta, 32 in Calabria, 16 in Molise e 8 in Basilicata. Sono 1.258 le persone guarite. I deceduti sono 1.016, questo numero, pero’, potra’ essere confermato solo dopo che l’Istituto Superiore di Sanita’ avra’ stabilito la causa effettiva del decesso.  “I decessi di oggi sono 188, tra i positivi al Covid-19 1153 sono in terapia intensiva, 125 in piu’ di ieri”. Lo ha detto il capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli, durante il consueto punto stampa.

“USARE LA MASCHERINA IN FABBRICA”. “Sulla chiusura delle fabbriche lo stesso comitato tecnico scientifico si e’ pronunciato sulla necessita’ delle mascherine, mi auguro che quanto prima ci possa essere un provvedimento del ministero della Salute. Non c’e’ bisogno della mascherina se si mantiene la distanza di un metro”. Lo ha detto il capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli, nel corso della conferenza stampa per fare il punto sull’emergenza coronavirus.

IL 98% DEI MORTI E’ OVER 68, “Oggi registriamo 213 nuovi guariti, che porta il totale a 1258. Per quanto riguarda le persone affette da Coronavirus registriamo un incremento di 2214 nuovi casi. Attualmente i positivi sono 12.839”. Lo ha detto il capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli, nel corso della conferenza stampa per fare il punto sull’emergenza coronavirus. “5036 sono in isolamento fiduciario a casa, 1153 sono in terapia intensiva – ha aggiunto Borrelli -, il numero dei ricoverati in ospedale è 6650. Il numero dei deceduti e’ di 188, il 98% dall’inizio dell’emergenza ha più di 68 anni, e il 67% ha delle patologie pregresse”.

LOMBARDIA, 120 NUOVI POSTI DI TERAPIA INTENSIVA. “Abbiamo aperto in un solo giorno 120 nuovi posti di terapia intensiva. Siamo arrivati a 1067 letti. Eravamo a 947 ieri. E’ un lavoro incredibile”. Lo ha detto l’assessore al Welfare di Regione Lombardia, Giulio Gallera, nel corso della diretta Facebook con cui ha fatto il punto della situazione sull’emergenza coronavirus in Lombardia. Gallera ha quindi raccontato di aver ricevuto “delle foto alle 4 del mattino dall’ospedale di Cinisello Balsamo dove erano appena terminati i lavori per approntare 6 nuovi posti di terapia intensiva”. A questi se ne aggiungeranno anche altri: 20 nuovi al Papa Giovanni XXIII di Bergamo e 14 al San Carlo.

CAMPANIA, 20 NUOVI CASI. L’Unità di Crisi della Protezione civile della Regione Campania comunica che in mattinata sono stati esaminati 54 tamponi presso il centro di riferimento dell’ospedale Cotugno. 20 di questi sono risultati positivi. Come per tutti gli altri, si attende la conferma ufficiale da parte dell’Istituto Superiore di Sanità. Totale positivi in Campania: 200