Coronavirus, al via anche in Italia test su anticorpo in malati gravi

196

Il gruppo farmaceutico francese Sanofi annuncia l’avvio di una sperimentazione clinica globale di fase II/III sull’anticorpo monoclonale sarilumab (Kevzara*) in pazienti ricoverati in gravi condizioni per Covid-19. Il trial è iniziato con reclutamento immediato in Italia, Spagna, Germania, Francia, Canada e Russia, ed è già stato somministrato il primo trattamento al di fuori dagli Stati Uniti dove i test erano partiti all’inizio di marzo. I test sul farmaco sono condotti da Regeneron negli States e da Sanofi extra-Usa.

Sarilumab è un inibitore dell’interleuchina-6 (IL-6), proteina che può giocare un ruolo chiave nel guidare la risposta immunitaria infiammatoria all’origine della sindrome da distress respiratorio acuto osservata nei malati con grave infezione da nuovo coronavirus. Si tratta del secondo trial di fase clinica II/III, multicentrico in doppio cieco, lanciato nell’ambito di un programma su sarilumab nei pazienti Covid – spiega una nota – e le due compagnie stanno “continuando a lavorare con le autorità sanitarie di tutto il mondo per garantire l’avvio anche in altre aree”.