L’Ispettorato nazionale del lavoro ha effettuato, nell’ultima settimana, decine di controlli in aziende di Prato e Milano (64 solo nella cittadina toscana). E’ risultato irregolare il 100% di esse, come comunicato da Bruno Giordano, neo direttore dell’Ispettorato. Il fenomeno è particolarmente diffuso nelle pmi che sono quasi il 90% del tessuto produttivo italiano. Nel 2020, il 79,3% delle aziende controllate era risultato irregolare.