Conte: «Due casi di coronavirus accertati in Italia, sono due turisti cinesi»

Intanto l'Oms ha certificato che il livello di attenzione massima ha oltrepassato i confini cinesi: i contagi sono oltre 8.100, le vittime 170

243

«Abbiamo anche in Italia, per la prima volta, due casi accertati di Coronavirus. Si tratta di due turisti cinesi nel nostro Paese da pochi giorni». Lo ha annunciato il premier Giuseppe Conte in conferenza stampa a Palazzo Chigi. Il premier ha dichiarato che non c’è nessun allarme e che la situazione è sotto controllo: stabilita intanto la chiusura del traffico aereo da e per la Cina. I due turisti cinesi contagiati si trovavano in un albergo a Roma: ora sono ricoverati nell’ospedale Spallanzani della capitale.

Intanto l’epidemia di coronavirus è un’emergenza sanitaria mondiale. Dopo una prima fase di cautela, l’Oms ha certificato che il livello di attenzione massima ha oltrepassato i confini cinesi. Nel paese i numeri continuano a correre: i contagi sono oltre 8.100, le vittime 170. La Cina è sempre più isolata, dopo che la Russia che ha chiuso il confine orientale e altre compagnie aeree internazionali hanno interrotto i collegamenti.

L’Organizzazione mondiale della Sanità, tuttavia, “non raccomanda di limitare i viaggi, il commercio e il movimento (della popolazione) e si oppone persino a qualsiasi restrizione di viaggio”. Lo ha affermato il direttore generale al termine del comitato d’emergenza. L’Oms raccomanda invece a tutti i paesi di applicare misure fondate come “appoggiare paesi con sanità debole, accelerare sui vaccini, contrastare la diffusione di voci infondate”.