Clima, Usa formalizzano all’Onu l’uscita dagli accordi di Parigi

L'uscita dagli accordi era arrivata nonostante gli sforzi da parte dei negoziatori, durante i primi mesi della presidenza di Trump, di trovare modalità alternative per mantenere vivo il coinvolgimento americano

228

L’amministrazione Trump ha formalmente notificato alle Nazioni Unite il ritiro degli Stati Uniti dagli Accordi di Parigi sul clima. Ad annunciarlo il segretario di Stato Mike Pompeo sulla sua pagina Twitter: “Siamo orgogliosi del nostro coinvolgimento come leader del mondo nella riduzione delle emissioni, nella promozione del concetto di resilienza, nella crescita della nostra economia e nella capacita’ di assicurare energia a tutti i nostri cittadini. Il nostro e’ un modello realistico e pragmatico”.

L’intenzione degli Stati Uniti di uscire dall’accordo sul clima era stata presa nella primavera del 2017, a una manciata di mesi dall’insediamento di Donald Trump alla Casa Bianca. L’uscita dagli accordi dell’America era arrivata nonostante gli sforzi da parte dei negoziatori, durante i primi mesi della presidenza di Trump, di trovare modalità alternative per mantenere vivo il coinvolgimento degli USA. Trump però si è sempre mostrato inamovibile su questo punto.

Ora la decisione di notificare formalmente al Palazzo di Vetro l’uscita statunitense dagli Accordi di Parigi chiude in modo definitivo la partecipazione dell’amministrazione Trump da ogni tavolo, oggi o in futuro. “Stiamo preparando un piano B”, ha assicurato Laurence Tubiana, ambasciatrice per i cambiamenti climatici in Francia per la conferenza COP21 sui cambiamenti climatici del 2015 e tra i principali fautori degli accordi di Parigi.