ArcelorMittal, imprese indotto minacciano il blocco delle forniture

Rivendicano il pagamento delle fatture arretrate, materie prime a rischio

190

Le imprese dell’indotto di ArcelorMittal che rivendicano il pagamento delle fatture minacciano di bloccare nelle prossime ore l’approvvigionamento delle materie prime. É quando emerso nel corso dell’incontro che si  svolto ieri nella sede di Confindustria Taranto, a cui ha partecipato una folta delegazione di titolari delle imprese, il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, il sindaco di Taranto Rinaldo Melucci e gli altri sindaci dei comuni della provincia.

Fonti di ArcelorMittal confermano che questa mattina il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano e gli appaltatori dell’indotto si recheranno nello stabilimento di Taranto per cooperare con l’azienda all’aggiornamento della contabilità, portando con sé l’eventuale documentazione necessaria. Martedì mattina l’A.d. di Arcelormittal, Lucia Morselli, a quanto si apprende, sarà a Taranto per incontrarsi con il presidente Emiliano e chiudere così la vicenda.