Appalti Anas, 9 arresti per corruzione

322

I finanzieri del Comando provinciale di Catania hanno effettuato nove arresti, per ordine del gip del Tribunale etneo, nei confronti di altrettanti indagati per corruzione in concorso nell’ambito dell’inchiesta sugli appalti Anas per il rifacimento delle strade della Sicilia orientale. Sei persone sono finite in carcere, tre ai domiciliari: l’inchiesta ‘Buche d’Oro’, riguarda i lavori affidati dall’area compartimentale Anas di Catania anche per la sostituzione dei guard-rail dopo gli incidenti stradali e per la manutenzione del verde lungo le strade. Si tratta della terza la terza ondata di arresti decisa dal gip nell’inchiesta condotta dal Nucleo di polizia economico-finanziaria di Catania che ha portato al controllo di appalti per milioni di euro.